Integratori a base di tarassaco: a che cosa servono?

6 Settembre 2023
4 minuti
a cosa servono gli integratori a base di tarassaco

Il tarassaco, noto anche come “dente di leone,” è una pianta erbacea comune che cresce in molte parti del mondo. Nonostante sia spesso considerato un’erbaccia fastidiosa nei prati e nei giardini, il tarassaco è stato utilizzato per secoli in varie tradizioni medicinali per le sue molteplici proprietà benefiche.

Negli ultimi anni, sono stati sviluppati integratori a base di tarassaco per sfruttare al meglio i suoi potenziali vantaggi per la salute. In questo articolo, esploreremo cos’è il tarassaco, le sue proprietà e a cosa servono gli integratori a base di questa pianta.

Cos’è il tarassaco?

Il tarassaco (Taraxacum officinale) è una pianta perenne appartenente alla famiglia delle asteraceae. È caratterizzato da foglie dentate e da un fusto eretto con un fiore giallo brillante, seguito da una testa di semi piumati che ricordano un soffione. Questa pianta cresce in vari ambienti, compresi prati, giardini, e persino ai bordi delle strade.

Proprietà del tarassaco

Il tarassaco è conosciuto per la sua ricca composizione chimica, che include vitamine, in particolare la vitamina A, la vitamina C e la vitamina K, minerali (come il potassio), antiossidanti, e composti amari come il taraxacina.

Questi componenti conferiscono al tarassaco una serie di potenziali benefici per la salute. Proviamo a sintetizzarli di seguito.

  • Supporto Digestivo: i composti amari nel tarassaco possono stimolare la produzione di succhi gastrici e migliorare la digestione. Questa pianta è tradizionalmente utilizzata per alleviare disturbi gastrointestinali come la flatulenza e la dispepsia.
  • Detox Naturale: il tarassaco ha azioni diuretiche, che possono contribuire all’eliminazione delle tossine dal corpo attraverso l’urina. Questo lo rende utile per la disintossicazione, poiché consente all’organismo
  • Salute del Fegato: alcune ricerche suggeriscono che il tarassaco possa sostenere la salute del fegato, aiutando a regolare le funzioni epatiche.
  • Controllo del Peso: gli integratori a base di tarassaco possono essere utili nel contesto di una dieta per il controllo del peso, poiché possono aiutare a eliminare il ristagno di liquidi.

Parti del tarassaco utilizzate negli integratori

Nei preparati a base di tarassaco, vengono utilizzate principalmente le radici e le foglie. Le radici sono spesso considerate più potenti per alcune applicazioni, come il supporto del fegato, mentre le foglie possono essere utilizzate per il loro effetto diuretico e digestivo.

Queste parti vengono essiccate e macinate per creare polveri o estratti che vengono poi utilizzati nella produzione di integratori.

A cosa servono gli integratori a base di tarassaco?

Gli integratori a base di tarassaco sono utilizzati per vari scopi al fine di migliorare il proprio benessere. In particolare, questa pianta è nota per le sue proprietà digestive, per l’effetto diuretico e lassativo. In tal senso, il tarassaco è impiegato per la realizzazione di integratori che possano sostenere il benessere dell’apparato gastrointestinale oltre a far fronte a piccoli disturbi come costipazione o stitichezza.

Si può assumere anche la tintura madre di tarassaco dopo i pasti principali proprio per favorire la digestione e il transito intestinale.

L’azione digestiva si esplica anche nell’effetto di disintossicazione e miglioramento della salute del fegato. Nel dettaglio, la sua assunzione promuove la produzione di bile e il suo deflusso dal fegato all’intestino. Inoltre, questa essenza vegetale trova impiego anche negli integratori per il controllo del peso in quanto aiuto a ridurre la ritenzione dei liquidi.

Alcune formulazioni, invece, sono studiate per ottenere un effetto ipoglicemizzante e ipocolesterolemizzanti, poiché il tarassaco risulta ricco di fitosteroli e fibre solubili che aiutano a eliminare il colesterolo in eccesso.

È importante notare che, sebbene il tarassaco abbia molteplici potenziali benefici per la salute, è sempre consigliabile consultare un professionista della salute prima di iniziare qualsiasi regime di integrazione.

Gli integratori a base di tarassaco, infatti, non sono indicati in caso di preesistenza di alcune patologie come per esempio gastrite, reflusso, calcolosi delle vie biliari oppure insufficienza renale.

Inoltre, la sua assunzione potrebbe non essere compatibile con la somministrazione di alcuni farmaci. Se si stanno utilizzando antinfiammatori (FANS), per esempio, si potrebbero amplificare gli effetti gastrolesivi connessi alla loro assunzione.

Infine, è importante utilizzare solo prodotti certificati e di qualità, per questo è importante il consiglio di uno specialista che sappia guidare il paziente nella scelta dell’integratore più adatto alle proprie esigenze, proprio per massimizzarne i benefici.

Disclaimer

Le informazioni che puoi trovare in questo articolo hanno uno scopo puramente informativo e non possono sostituire in alcun modo una diagnosi o la prescrizione di un medico. In caso di dubbi o domande, chiedi consiglio al tuo medico curante o a uno specialista di riferimento che potrà consigliarti l’adozione di un trattamento o di un integratore adatto alle tue necessità.